Il futuro sostenibile parte dalle case modulari in legno

case sostenibili
case sostenibili

Il futuro sostenibile passa anche attraverso a bioedilizia. Questo significa che, in un periodo di crisi generale anche del comparto delle costruzioni, con la crescente attenzione verso l’ambiente e le nuove normative in materia di antinquinamento, l’edilizia deve rinnovarsi ed adottare soluzioni ecosostenibili. Le case modulari in legno sono una possibile risposta. Esse offrono sicuramente dei vantaggi e dei benefici che possono rivoluzionare il mondo delle costruzioni abitative. Vediamo nel dettaglio di che cosa si tratta.

Le case modulari in legno cosa sono

In pratica, si tratta di case prefabbricate le quali però rispondono a caratteristiche innovative. Innanzitutto sono ideate prevedendo la sinergia tra rispetto dell’ambiente ed innovazione tecnologica. Le case modulari in legno rispondono a standard elevati di qualità e comfort. La sostenibilità delle case modulari in legno è il punto di forza. Esse sono il risultato del connubio tra legno e acciaio. I benefici delle suddette tipologie di case sono diversi. Si parla, primo fra tutti, di importante risparmio energetico. Le case modulari in legno infatti sono dotate, ad esempio, di pannelli solari. Esse poi sono progettate con sistemi di accumulo in grado di sfruttare l’energia elettrica sostenibile anche durante le ore buie. Inoltre, esse sono equipaggiate con dispositivi elettrici, come gli elettrodomesti, tutti a basso consumo energetico. I materiali con cui sono costruite tali case sono tutti sostenibili. Appunto si tratta di materiali come il legno oppure anche riciclati, utilizzati per costruire le parti isolanti. Quando una casa è ben coibentata allora sì che permette un notevole risparmio energetico.

Come cambia la filiera

Le case modulari in legno escono già progettate e costruite, andando ad incidere ovviamente sulla presenza di un cantiere. In pratica, la riduzione degli sprechi avviene anche in quel caso. La produzione in fabbrica di tutte le componenti della casa, fa sì che il cantiere non abbia più materiale di scarto da smaltire. Questo poiché tutto è realizzato all’interno degli stabilimenti della fabbrica. In questo modo, va ad esistere una unica manifatturiera, andando a tagliare circa la metà dello spreco realizzato fino ad ora. Addirittura i materiali utilizzati per la costruzione sono atossici, non inquinanti e realizzabili in 3D. Dunque le case modulari in legno rappresentano davvero una importante svolta sostenibile nel campo delle costruzioni. Il fine è quello di ottenere abitazioni che siano sicure, confortevoli e che permettano il rispetto dell’ambiente, senza sprechi.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*